•   Assistenza telefonica dalle ore 12:00 alle ore 16:00
  •   Assistenza email Lun-Ven
  •   Assistenza chat 24/H

SPEDIZIONI GRATUITE

Per ordini superiori a 100 euro

8 segreti per capire l’INCI delle tue creme

8 segreti per capire l’INCI delle tue creme

8 segreti per capire l’INCI delle tue creme

Quante volte per cercare di capire la qualità di un cosmetico, hai provato a leggere la lista degli ingredienti in etichetta senza capirci mai niente? Sicuramente tante.
Ecco a te una piccola guida della sopravvivenza per acquisti più consapevoli. 

Cos’è l’INCI?

 L’INCI o ( International Nomenclature of Cosmetic Ingredient) non è altro che la lunga lista di ingredienti che è riportata dietro ogni prodotto cosmetico.

E’ una nomenclatura utilizzata a livello internazionale necessaria per identificare in maniera univoca gli ingredienti presenti in un prodotto.

Per cui è importantissimo saperla decifrare correttamente. In più essendo valida anche in Europa e in tanti altri paesi ti consentirà di cavartela anche all’estero. 

Perché è importante capire l’INCI di un prodotto? 

  • Ti aiuta a comprendere se quello che è riportato in etichetta è effettivamente vero (spesso non lo è)
  • Se hai una pelle sensibile è ancora più importante, perché molti ingredienti sono allergizzanti.
  • Riconoscerai facilmente i prodotti di scarsa qualità

Conoscere tutti gli ingredienti e la loro funzione è molto difficile, tuttavia si possono applicare alcune regole basilari che ti aiuteranno in questa impresa.

8 regole fondamentali

1) L’ordine degli ingredienti

Gli ingredienti dietro l’etichetta non sono posti a caso, ma seguono un ordine ben preciso. Più precisamente il primo prodotto è quello presente in maggior concentrazione mentre l’ultimo è presente in minor quantità.

Un esempio? Stai comprando un prodotto la cui etichetta riporta Shampoo all’olio di Argan, ma girando l’etichetta trovi l’olio di Argan come ultimo ingrediente. Riponi nuovamente il prodotto sullo scaffale, perché l’olio di Argan purtroppo è presente solo per iscritto.

I produttori difatti possono riportare nell’etichetta principale qualsiasi ingrediente e spacciarlo come il principale.

Questo rischia di sviare l’utente inconsapevole, ma conoscendo questo trucchetto sarai più preparata.

2) Attenzione alla lingua degli ingredienti

È importante focalizzarsi sul linguaggio utilizzato per denominare gli ingredienti.

I nomi riportati in latino indicano che il prodotto è naturale e non ha subito modificazioni di alcun tipo. Per esempio gli oli vegetali puri come l’olio di mandorle viene indicato con prunus Amygdalus dulcis oil, o l’olio di argan come Argania spinosa oil.

Gli ingredienti in inglese indicano invece che il prodotto ha subito qualche modificazione chimica prima di essere introdotto nella formulazione.

Attenzione! Questo non vuol dire che un prodotto naturale sia migliore di uno lavorato in laboratorio, anzi spesso la modificazione rende quel prodotto ancora più efficace e tollerabile.

3) Ingredienti con l’asterisco

Gli ingredienti che riportano l’asterisco vicino, indicano che il prodotto deriva da coltivazione biologica.

4) Attenzione a siliconi, parabeni e petrolati

I siliconi e i parabeni sono ormai temuti dai più. E’ importante saperli riconoscere e comprendere la loro efficacia o tossicità.


I SILICONI: sono essenziali per la piacevolezza della crema o dello shampoo . Si distingono perché riportano sempre la desinenza –xane o -cone.Sono dannosi perché non fanno traspirare la pelle.
I PETROLATI: Sono sostanze gelatinose ricavati dal petrolio. Sono molto utilizzati perché conferiscono alla creme caratteristiche molto leviganti.I più comuni sono : paraffinum liquidum, vaselina, propylene glycol.
I PARABENI:Sono conservanti necessari affinchè la crema possa essere utilizzata nel tempo e non colonizzata da batteri e funghi. I Più comuni sono: Methylparaben, ethylparaben, propylparaben,ecc…

Attenzione
a ingredienti molto inquinanti  indicati in etichetta come EDTA;MEA;TEA;MIPA

È necessario che tutti questi ingredienti siano presenti in piccolissime quantità o del tutto assenti.

5) I COLORANTI

I coloranti sono delle sostanze inserite per cercare di rendere più gradevole al consumatore la vista del cosmetico. Per esempio uno shampoo che si vende come biologico tende ad avere colorazioni green oppure uno shampoo per capelli rossi tende ad avere colori molto caldi o rossi ecc..ecc..

Ovviamente è molto difficile che gli ingredienti contenuti nel cosmetico possiedano naturalmente delle colorazioni efficaci dal punto di vista del marketing,

I coloranti servono per raggiungere questo scopo, li identifichiamo con la sigla CI ( colour index) seguita da 5 numeri. Sono generalmente riportati alla fine dell’etichetta. Generalmente non sono dannosi quando distinti con queste cifre.

6) Attenzione agli ingredienti alla fine dell’etichetta.

Gli ingredienti sotto all’1% di percentuale sono posti in ordine casuale alla fine dell’etichetta per tutelare la formula dell’azienda produttrice.

7) Attenzione al profumo

Il profumo generalmente vien indicato con la sigla parfum, quando è di origine sintetica. Mentre quando la profumazione è data da un olio essenziale, viene indicato con ESSENTIAL OIL.

Un prodotto che contiene molto profumo non è un buon prodotto cosmetico in quanto spesso è una sostanza allergizzante. E’ necessario prestare particolare attenzione quando si comprano prodotti per bambini o per persone con pelle molto sensibile. 

8) Prodotti cruelty free

Se sei un consumatore sensibile a questa tematica, questo è un punto fondamentale.

E’ ufficiale che dall’11 marzo 2013, in Europa è entrato in vigore il divieto totale per i test su animali dei prodotti cosmetici. Quando un azienda riporta in etichetta la dicitura cruelty free è sempre opinabile. Difatti è vietato il test del prodotto finito ma non quello degli ingredienti che lo compongono. Le diciture riportate in etichetta dicono poco e niente su questo aspetto in quanto come abbiamo visto diciture come “Contro test sugli animali”ecc..ecc devono essere valide per tutti i prodotti cosmetici.


E’ possibile però consultare una lista via internet che ci indica le ditte che hanno aderito agli standard cruelty free.

Spesso sono riconoscibili poiché in etichetta riportano un coniglietto circondato da stelline.


Queste sono delle piccole e semplici regole molto basilari che ti aiuteranno a districarti in questo mondo immenso degli ingredienti cosmetici.

Ci sono tanti strumenti e app che puoi utilizzare per approfondire questo discorso come Il biodizionario, o app  molto valide come Biotiful o Inci OK! 

L'importante è essere consumatori consapevoli, ma mai eccessivi.

Difatti il mondo dei prodotti cosmetici è molto ampio e spesso ci vogliono anni per studiarlo realmente. Affidati sempre al tuo farmacista di fiducia che saprà guidarti nel prodotto più adatto a te.

Buona ricerca !

 

 

Copyright © 2015 Farmacia Soccavo - Via Cornelia Dei Gracchi, 37 - 80126 Napoli (NA)
Partita iva: 07669041217 - Web Agency

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image