•   Assistenza telefonica dalle ore 12:00 alle ore 16:00
  •   Assistenza email Lun-Ven
  •   Assistenza chat 24/H

SPEDIZIONI GRATUITE

Per ordini superiori a 100 euro

 Dicloreum  10 cerotti antinfiammatori medicati 180 mg

Dicloreum 10 cerotti antinfiammatori medicati 180 mg

  • Marca: ALFASIGMA SpA
  • Codice Prodotto: 042685014
  • Disponibilità: In Magazzino
22,50€ 11,75€ Prezzo tasse escluse: 10,68€



Dicloreum cerotti antinfiammatori

Dicloreum cerotti antinfiammatori è un farmaco ad azione antinfiammatoria e antidolorifica ad azione locale. La sua comoda formulazione in cerotti consente di controllare il dolore e l'infiammazione in maniera costante e prolungata nel tempo.

Dicloreum cerotti: cos'è e cosa contiene

Dicloreum cerotti è un cerotto medicato a base di diclofenac, potente antinfiammatorio appartenente alla classe farmaceutica dei FANS ( farmaci antinfiammatori non steroidei).  Questo principio attivo è immerso in una matrice e, una volta a contatto con la pelle, rilascia il medicianale in maniera graduale e costante nel tempo.

I vantaggi dell'utilizzo del cerotto sono molteplici:

  • Non è necessario ricordarsi di applicare il medicinale.Una volta applicato il cerotto permane in sede dalle 8 alle 12 ore, agendo senza che noi ce ne accorgiamo.
  • Non c'è rischio di sotto o sovradosaggio
  • Il principio attivo agisce solo dove ce n'è bisogno. Evita quindi di incorrere in fastidiosi effetti collaterali generali.
  • E' comodo e discreto. Una volta applicato è possibile rivestirsi senza sporcarsi.

Dicloreum cerotti: Per cosa è indicato?

Dicloreum cerotti è particolarmente indicato per trattare patologie a carico dei muscoli e delle articolazioni come:

  • Mal di schiena
  • Traumi e contusioni
  • cervicali
  • Artralgie
  • dolori muscolari generici e localizzati

Dicloreum cerotti: Modalità di utilizzo.

E' necessario applicare un solo cerotto alla volta e bisogna assicurarsi che la cute sia pulita e non lesa.

Una volta aperta la confezione, si preleva un cerotto, si elimina la pellicola protettiva e si applica direttamente sulla zona dolorante.

Una volta aperta la confezione è necessario richiuderla accuratamente.

Il cerotto può essere applicato anche una sola volta al giorno, in quanto il rilascio del principio attivo è garantito per 12 ore.

Una volta passate le 12 ore è possibile rimuoverlo con facilità da solo o con l'aiuto di un pò d'acqua.

Effetti collaterali

Generalmente dicloreum cerotti è un prodotto molto ben tollerato e le reazioni avverse più comuni sono limitate al sito d'utilizzo.

  • arrossamento 
  • eruzione cutanea
  • dermatiti ed eczemi
  • Una vera e propria reazione allergica.

Avvertenze e controindicazioni

  • dicloreum cerotti non può essere applicato sulla pelle lesa, arrosata o infiammata
  • E controindicato in gravidanza e allattamento
  • Non adatto a bambini di età inferiore a 12 anni
  • E' assolutamente controindicato l'utilizzo in persone che hanno avute precedenti reazioni di ipersensibilità nei confronti dei FANS.
  • Non può essere utilizzato in concomitanza con altri farmaci antinfiammatori.
  • ATTENZIONE: il cerotto non deve mai essere tagliato o danneggiato.

Dicloreum cerotti: Ingredienti

Un cerotto medicato da 180 mg contiene: Principio attivo: Diclofenac idrossietilpirrolidina mg 180 (pari a mg 140 di Diclofenac sodico) Eccipienti con effetti noti: Metile paraidrossibenzoato, Propile paraidrossibenzoato.

Eccipienti

Gelatina, Povidone, D–Sorbitolo soluzione al 70%, Caolino, Titanio diossido, Glicole propilenico, Metile paraidrossibenzoato, Propile paraidrossibenzoato, Edetato disodico, Acido tartarico, Diidrossialluminio aminoacetato, Caramellosa sodica, Poliacrilato sodico, 1,3–butilen glicole, Polisorbato 80, Profumo, Acqua purificata, Feltro sintetico, Film plastico.

Conservazione

Conservare a temperatura non superiore ai 30° C.

Interazioni

Poiché l’assorbimento sistemico di diclofenac a seguito dell’utilizzo dei cerotti medicati è molto basso, il rischio di sviluppare interazioni clinicamente significative con altri medicinali è trascurabile.

Sovradosaggio

Non sono stati riportati casi di sovradosaggio con i cerotti medicati di diclofenac. Qualora dovessero verificarsi effetti indesiderati sistemici a causa di un uso non corretto o di sovradosaggio accidentale (p.es. nei bambini) con il prodotto, si raccomandano le misure generali di supporto da intraprendere in caso di intossicazione con i farmaci antiinfiammatori non steroidei.

Gravidanza e allattamento

Gravidanza:

La concentrazione sistemica di diclofenac, confrontata con formulazioni orali, è più bassa dopo somministrazione topica. Facendo riferimento all’esperienza del trattamento con i FANS per somministrazione sistemica, si raccomanda quanto segue: L’inibizione della sintesi delle prostaglandine può avere effetti negativi sulla gravidanza e/o sullo sviluppo embrio/fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l’uso di un inibitore della sintesi delle prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell’1%, fino a circa l’1,5%. E’ stato ritenuto che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita pre e post–impianto e di mortalità embrio–fetale. Inoltre, un aumento di incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, è stato riportato in animali cui erano stati somministrati inibitori della sintesi delle prostaglandine durante il periodo organogenetico. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza il diclofenac non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. Se il diclofenac è usato da una donna in attesa di concepimento, o durante il primo e secondo trimestre di gravidanza, la dose deve essere mantenuta più bassa possibile e la durata del trattamento più breve possibile. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi di prostaglandine possono esporre il feto a: – tossicità cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); – disfunzione renale, che può progredire in insufficienza renale con oligo–idroamnios; la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: – possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, ed effetto antiaggregante che può occorrere anche a dosi molto basse; – inibizione delle contrazioni uterine risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio. Conseguentemente, il diclofenac è controindicato durante il terzo trimestre di gravidanza.

Allattamento

Come altri FANS, il diclofenac passa nel latte materno in piccole quantità. Tuttavia, alle dosi terapeutiche di diclofenac cerotti medicati non sono previsti effetti sul lattante. A causa della mancanza di studi controllati in donne che allattano, il prodotto deve essere usato durante l’allattamento solo sotto consiglio di un professionista sanitario. In questa circostanza, i cerotti medicati di diclofenac non devono essere applicati sul seno delle madri che allattano, né altrove su aree estese di pelle o per un periodo prolungato di tempo (vedere paragrafo 4.4).

Formato del prodotto 

10 cerotti antinfiammatori

Scrivi una recensione

Nota: Il codice HTML non è tradotto!
    Negativo           Positivo

Copyright © 2015 Farmacia Soccavo - Via Cornelia Dei Gracchi, 37 - 80126 Napoli (NA)
Partita iva: 07669041217 - Web Agency

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image